Ciao, sono Laura

E sono la responsabile della creazione e dello sviluppo dei giochi e degli allenamenti di In Ludus.
Sono una persona curiosa e che prova, ancora e ancora. Mi piace imparare e sono particolarmente interessata alla formazione. I miei riccioli sono il mio marchio di fabbrica e da un paio d’anni i miei capelli grigi appaiono in tutto il loro splendore.
Voglio aiutarvi, se lo vorrete naturalmente, in questa meravigliosa sfida di accompagnare la crescita di bambini e adolescenti a partire dall’Educazione Sessuale Comprensiva attraverso i miei giochi educativi e una proposta di formazione ludica per professionisti e famiglie.
Se siete interessati a questo… sedetevi e continuerò a raccontarvelo….

 

Un po' di storia

Per 6 anni, a partire dal 2009, ho iniziato a tenere seminari sull’educazione sessuale in una scuola elementare della città di Buenos Aires. Ero la direttrice e ci ho lavorato basandomi sulle esperienze dei bambini stessi e ogni anno ho aggiunto argomenti in base alle questioni emergenti che avevo individuato. Per gli insegnanti non è stato facile affrontare questi argomenti e hanno trovato la sfida difficile.

In quel momento ho capito che avevo bisogno di risorse, di attività interessanti che mi aiutassero a incoraggiare i ragazzi e le ragazze a parlare di sessualità. Quando ho iniziato, non c’erano quasi libri e tanto meno giochi. A quel tempo, era difficile per me affrontare argomenti che li facevano sentire timidi e allo stesso tempo molto curiosi.

 

.Parallelamente al mio lavoro di insegnante, ho studiato una laurea in psicopedagogia e, sebbene la carriera abbia molti punti in comune con l’insegnamento, i contributi sull’apprendimento sono sostanzialmente più ricchi. Questa prospettiva psicopedagogica mi ha dato l'”altro pezzo” che mi mancava: la giocosità. È stato durante la mia carriera che ho capito l’enorme valore del gioco nel processo di apprendimento.

Nel 2015 ho lasciato il mio lavoro di insegnante (anche se ho lavorato altri due anni in una scuola media) e in quel momento ho deciso di portare avanti un mio progetto, un’iniziativa che avrebbe promosso l’equità e una società più giusta attraverso un’educazione sessuale integrale con un approccio ludico. Così è nato Poner en Juego /In Ludus.